lunedì 20 maggio 2013

il mio riso patate e cozze in rossoarancio

Quanto mi mancano i tramonti estivi.....


In attesa di riviverli mi accontento di riproporne i rossoaranci nella rivisitazione (diciamo pure stravolgimento) della grande ricetta proposta da Christian per la sfida dell'MTC del mese di maggio: la tiella riso patate e cozze 

Quello che mi piace dell'MTC non è solo il cimentarmi in ricette sempre diverse ma anche avere una buona scusa per nuovi acquisti come una pentola di coccio nuova ad esempio....


Per 4 persone
250 g. di riso rosso
100 g. di lenticchie rosse
4 patate rosse di medie dimensioni
3 carote
1 kg di cozze
100 g. di pomodorini confit
50 g. di parmigiano e caciocavallo grattugiati
sale alla vaniglia e peperoncino

Preparate i pomodorini confit (anche qualche giorno prima): tagliate a metà dei ciliegini o dei datterini e poneteli in una teglia col taglio in su. Cospargeteli con poco sale, pepe, zucchero, origano e basilico tritato. Cuoceteli per almeno un'ora e mezza in forno a 120°. Copriteli con del buon olio d'oliva e conservateli in frigo se non li usate subito.
Pulite bene le cozze spazzolandole bene sotto l'acqua, eliminando con un coltello le eventuali incrostazioni esterne e il bisso (la barbetta che fuoriesce) tirandolo con le dita.   
A questo punto, come dice Christian andrebbero aperte da crude, inserendo un coltellino a lama tonda tra le valve e facendolo scorrere lungo la fessura, raccogliendo l'acqua che fuoriesce. 
Io ci ho provato, ne ho aperte due poi ho desistito per mancanza di tempo e di pazienza (inutile inventare di averle aperte tutte così...)
Io le ho aperte a fuoco vivo in padella per pochissimi minuti. Ho raccolto il loro liquido e l'ho filtrato (nonostante qualcuno dica che non c'è bisogno io lo filtro sempre perchè per quanto possa aver pulito bene le cozze, qualche residuo lo trovo sempre). Eliminate da ogni cozza la valva vuota.
Pelate patate e carote e affettatele molto sottili (un paio di mm. al massimo).
Strofinate il fondo e le pareti di una pentola di coccio o una pirofila con uno spicchio d'aglio tagliato a metà, alternate le cozze, la metà del riso mescolato alle lenticchie, uno strato di carote, patate, salate col sale aromatico (se non lo trovate usate del comune sale), aggiungete le carote, i pomodorini e metà del formaggio e irrorate con poco olio dei pomodorini. 
Allo stesso modo fate un altro strato di tutti gli ingredienti. Compattate bene e irrorate col liquido delle cozze. Se pensate sia troppo poco aggiungete anche un po' d'acqua.
Infornate a 160° per un'ora e mezza circa. 
L'unico errore che non ripeterò la prossima volta è quello di mettere i pomodorini come ultimo strato sin dall'inizio della cottura perchè tendono a bruciacchiarsi un po'. Aggiungeteli negli ultimi 15'.

Con questa ricetta partecipo all'MTC di maggio



28 commenti:

  1. Ciao Ale! Mi piace tantissimo questa idea di fare una taieddhra monocolore, tutta rossa, e soprattutto il fatto che hai utilizzato il caciocavallo che è uno dei miei formaggi preferiti.
    Grazie mille!
    Cristian

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per averci ispirato con il tuo meraviglioso piatto!

      Elimina
  2. divina questa preparazione!!!!! l'accostamento di questi sapori e profumi è coinvolgente, audace e saporito!!!!
    la proverò al piu' presto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi farai sapere allora se ti è piaciuta!

      Elimina
  3. Ahahahah siamo una istigazione all'acquisto allora !!! :-)))) Grazie Ale di questa tua versione monocroma negli ingredienti in perfetta sintonia con lo splendido tramonto che ci hai regalato!
    Buona serata
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi Daniela! Una pentola di coccio così carina non poteva certo mancare nella mia cucina! ;)

      Elimina
  4. Sei grande, l'ho sempre sostenuto e continuo ad avere buoni motivi per continuare a sostenerlo!
    Ottimo il riso rosso, begli ingredienti ben accostati e ho avuto la mia punizione per ieri non avendo avuto la possibilità di assaggiare questa prelibatezza! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una "diva" come te aveva tutto il diritto di farsi attendere! =)

      Elimina
  5. Hai usato degli ingredienti che adoro e che secondo me stanno benissimo insieme: dai pomodorini confit al riso rosso, dalle lenticchie al caciocavallo! una tiella bellissima, profumata e coloratissima! brava Ale!!!

    RispondiElimina
  6. Che bello l'accostamento riso e lenticchie... e complimenti per l'acquisto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pentola è veramente carina e mi ha già ispirato nuovi piatti! =)

      Elimina
  7. Ho usato anch'io il riso rosso, ma le lenticchie le avrei volute assaggiare..
    Complimenti!

    RispondiElimina
  8. Che bella questa tua taieddhra, ottimo l'utilizzo delle lenticchie, unico legume che si poteva azzardare ad utilizzare visti i tempi di cottura e secondo me ci stanno anche molto bene.

    RispondiElimina
  9. Ciao che taieddrha originale e con colori caldi e confortanti! Mi piace l'idea del monocolore rosso con le patate il riso e le lenticchie
    Brava brava

    RispondiElimina
  10. Ciaooo abbiamo delle amiche in comune inclusa mari mia concittadina... seguo mtc ricette e sono tutte favolose anche questa versione di riso-patate -ecc. è un piatto che si può variare a piacere. Anche il tuo chili buonissimo con calma proverò un pò tutto. Premetto non sono una foodblogger ma so cucinare anch'io e ricette ci sono ma anche tante altre cose a me non piace il monotema visto che mi considero una cuochina non una chef. Mi sono aggiunta e buona serata.

    RispondiElimina
  11. La tua versione in rosso mi piace da matti e soprattutto mi ha colpita l'abbinamento cozze-lenticchie, secondo me spettacolare. Bravissima, davvero!!!! :-D

    RispondiElimina
  12. hai colto in pieno lo spirito dell'MTC- ovvero, trovare una giustificazione plausibile e condivisa per rimpinguare la dispensa della cucina con ingredienti e/o attrezzature di cui il resto del mondo a. non sospetta l'esistenza; b. potrebbe tranquillamente fare a meno, ma noi no. Solo che era un segreto, anzi: IL segreto di famiglia e bisognava serbarlo solo per le generazioni future, non postarlo qui, così, che ora mi è venuta voglia di tiella, nella sua duplice accezione- dal contenuto al contenitore.
    Parlando di contenuto, chapeau. Fossimo persone serie, diremmo che qui c'è il concept: nel sens che è un piatto pensato, preso alla lontana, valutato sia nella composizione generale che nelle singole parti, dettagli cromatici compresi. il gusto del pomodorino confit lo conosce solo chi lo ha assaggiato- e da allora ne diventa dipendente, tout court; da nordica, cercavo il rosmarino (da noi, insostituibile compagno delle lenticchie, oltre alla carota e al peperoncino)- e ti trovo il sale alla vaniglia, che spiazza e sorprende e incuriosisce e intriga. Un piatto giocato sulle picco variazioni sul tema, sul delicato equilibrio delle sfumature, che chiude il cerchio con lo spettacolare tramonto della foto: cnon c'è solo una tonalità di rosso, non c'è solo una taieddhra.Davvero mille complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandra, le tue parole mi commuovono. Non finirò mai di ringraziarvi abbastanza per avermi coinvolto in questa meravigliosa follia che è l'MTC. Per una persona curiosa e aperta al nuovo come me queste sfide mensili e il confronto continuo con tutti i partecipanti è cosa veramente preziosa. Mi dispiace solo di avere avuto poco tempo da dedicare alle ultime due sfide a causa dei troppi impegni familiari. Mi rifarò nei prossimi mesi.

      Elimina
  13. L'occasione fa l'uomo ladro, diceva quello...e quello mi sa che la sapeva lunga!! :)
    Confesso di essere una di quelle che, quando vede una ricetta che muore dalla voglia di rifare, ma non ha la "caccavella" giusta, fa gli occhi a cuoricino non appena la trova ad aspettarla sullo scaffale di un negozio! :D -
    Per la tiella non ho ceduto alla tentazione però, perchè mia madre ha in casa diversi tegami di coccio "vecchi", che credo siano i migliori, quindi aspetto di fare incursione nella sua credenza per prenderne "in prestito" uno o due. :)
    Mi piace un sacco l'uso che hai fatto del pomodoro confit in abbinamento alle cozze e alle lenticchie rosse!! :) brava!

    RispondiElimina
  14. Ti seguo sempre su FB e solo ora mi accorgo che non ero iscritta al tuo gruppo...
    Questo riso è strepitoso!!!

    RispondiElimina
  15. io sono innamorata di questo tuo piatto! I colori di questo post, poi, mi hanno davvero scaldata e in questa giornata d'influenza ne avevo proprio bisogno!
    Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A saperlo prima preparavo una "tiellina" tutta per te! <3

      Elimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!